giovedì 11 aprile 2013

Principesse, ciao a tutte...

non ho molto da scrivere in questi giorni... sono stanca, spossata, malata e stressata... da qualche giorno non va affatto bene. Forse anche a causa del mio ex che ha deciso di riesumare se stesso e ripiombare nella mia vita seppur non fisicamente? Ma va?

Da domenica scorsa non ho più pace... non dormo, nonostante le pastiglie di melatonina, non mangio quasi niente, complice anche un mal di gola atroce che credo sia una somatizzazione dello stress  perchè mi è spuntato dal nulla assoluto (ma non sono nemmeno tanto dimagrita, sob!); non sorrido, non mi faccio viva con il mio ragazzo e se mi chiama non ho voglia di sentirlo, non sono più andata a correre nè camminare. Non faccio niente. Solo casa-lavoro-doccia-letto, rispondo male ai miei, mi detesto.

Avevo detto che non mi sarei lasciata sopraffare dal suo ritorno... e invece lo sto facendo. E non lo sopporto. Non ci siamo proprio. Niente affatto.

Ma che devo fare? Io vorrei capire perchè sono ancora così condizionata e condizionabile... io amo il mio ragazzo, stiamo costruendo una vita insieme, e aver saputo dal mio ex stesso che ora lui è sposato ed ha due bambine piccole mi ha fatto male, nonostante abbia finto via skype di esserne estremamente felice... e forse lo sono anche... alla fine a chi hai amato e voluto bene più che a te stessa dovresti augurare solo il bene ed essere felice che si sia risolto la vita nel modo in cui desiderava... ma forse non riesco a gioirne appieno perchè in realtà so che non è così.

Provo a spiegarmi... Siamo stati insieme 8 anni. Per gli ultimi 3 abbiamo vissuto nella tempesta a causa di suo padre, capo tribù africano, e non sto scherzando, che gli aveva imposto di sposarsi con una donna che non aveva neanche mai incontrato prima... All'inizio io non capivo, non ci credevo, non accettavo... poi sono arrivati dei documenti che mi hanno aperto gli occhi su tutto. Era un ricatto che adesso non sto qui a spiegare nei dettagli... fatto sta che era da febbraio 2011 che io non avevo sue notizie e l'unica cosa che sapevo è che era tornato in Nigeria perchè il biglietto gliel'avevo pagato io, e l'avevo pure accompagnato all'aeroporto, e gli avevo pure pagato il costo del bagaglio in più...ecco... e lui mi aveva promesso che sarebbe tornato qui e che avrebbe sposato me... ma neanche Via Col Vento, una sofferenza, scene da film in aeroporto una, due, tre, quattro volte in otto anni... e poi... non è mai più tornato, non si è mai più fatto vivo. NIENTE. Nè uno squillo, nè una mail, una chiamata, un messaggio. NIENTE. Ed io mi sono tormentata per due anni, trattando di merda il mio Angelo, un uomo così buono e paziente, che mi ascoltava parlare del mio ex, che asciugava le mie lacrime, che non provava nemmeno a baciarmi per non farmi chiudere a riccio ed allontanarmi di più da lui... ma dove lo trovo uno così... e pensare che non lo volevo... che pazza sarei stata, pensando alla felicità che sento nel cuore oggi che il mio cuore l'ho finalmente aperto e messo nelle sue mani... Ma torniamo al mio ex... ecco, in pratica quando è andata a casa a dire ai suoi che avrebbe fatto la sua vita in Italia con me... beh, non se l'è sentita di voltare le spalle alla sua famiglia ed ha deciso di sposare quella donna. E così è stato. Solo che io l'ho saputo domenica 7 aprile 2013. 2 anni e 2 mesi dopo. 

Ecco. E allora credo di aver perso anche troppo tempo "dietro" a questa persona. Ma dall'altro lato se tornassi indietro rifarei tutto quello che ho fatto. Non mi pento di nulla e non rimpiango niente perchè siamo stati anche molto felici insieme. Noi eravamo veramente soli contro tutti. E il nostro amore ci bastava. Era bello, puro, pulito perchè lui era giovanissimo. E' cresciuto con me. Poi però io ho avuto dubbi sulla sua sincerità, ed ho avuto ragione nel tempo... lasciamo perdere... e forse anch'io ora so di essere stata per lui forse più una protezione dal mondo, una specie di mamma, non una fidanzata. Non saprei come spiegare, ma mi sono capita io, fondamentalmente... 

Quindi adesso che so che la sua vita è "risolta" posso dire di essermi risolta anch'io in qualche modo... tutto questo tempo è stato un tormento totale, un pianto ogni giorno, lacrime sul cuscino, depressione, bulimia, binge, sofferenze infinite.

E' finita. Lui si è sposato. Io tra un pò andrò a convivere. Abbiamo preso strade diverse. Ed è andata così. Doveva andare così.

E' IL MOMENTO VERO DI VOLTARE PAGINA. Ho passato gli ultimi giorni a cercare di capire il perchè di questo suo ritorno. Ho passato il tempo a provare a capire perchè è andata così, cosa ho sbagliato (sempre IO, come al solito...), cosa non ho fatto, cosa ho fatto di troppo... Ma adesso basta paranoie. E' diventato un capitolo chiuso. Bello, bellissimo. Pieno di sofferenze, lacrime amare, odio verso me stessa e la vita in generale, ma anche pieno di gioia, insegnamenti dati e ricevuti, esperienze che mai dimenticherò e che mai nessun altro mi darà. Ma chiudo questo libro per provare a scriverne uno nuovo. Nuovissimo. E voglio cominciare da me.

Pulizia. Pulizia totale.

Domani vado a tagliare i capelli. Poi ceretta, sauna e massaggio. E soprattutto riprenderò a correre.

Ma, cosa più importante, ho deciso di voler intraprendere un percorso per cambiare completamente la mia alimentazione. Sono praticamente vegetariana, eccezion fatta per il pesce. Ora eliminerò anche quello e poi vorrei diventare vegana e infine arrivare a mangiare solo ed esclusivamente frutta e verdura. 

Pulizia. Questo è il mio fioretto. Questo è quello che inizio a fare da ora. Mi sono scaricata ed acquistata diversi libri-guida per cercare di prepararmi al meglio. Da domani inizio e andrò per gradi. Non allo scopo di dimagrire, ma di pulire e purificare il mio corpo e la mia mente. E con la speranza di ritrovarmi un giorno ad essere più forte e a dover dire grazie per questo solo a me stessa.

Vi abbraccio tutte, Principesse.

A prestissimo.

V.

1 commento:

  1. brava volta pagina... non farti tarpare le ali... vola! :*

    RispondiElimina